Integrazione e sport: creatina, amminoacidi, proteine, glutammina

L'integrazione e lo sport sono due temi molto vasti e complessi, che richiedono una valutazione individuale e personalizzata, in base alle caratteristiche, agli obiettivi e alle esigenze di ogni persona. Non esiste una risposta unica e universale, ma bisogna considerare molti fattori, come il tipo, la frequenza, l'intensità, la durata e il contesto dell'attività fisica, il livello di partenza, il grado di allenamento, lo stato nutrizionale, il metabolismo, le condizioni cliniche, le preferenze e le aspettative di chi si allena.

La creatina, gli amminoacidi, le proteine e la glutammina sono alcuni dei principali integratori utilizzati dagli sportivi, soprattutto da quelli che praticano attività di forza e di potenza, perché possono avere effetti benefici sulla prestazione, sulla massa muscolare, sul recupero e sul benessere.

La creatina è una sostanza naturale che si trova principalmente nei muscoli, dove partecipa alla produzione di energia anaerobica, ovvero quella che avviene senza ossigeno. La creatina può essere sintetizzata dal corpo a partire da alcuni amminoacidi, oppure introdotta con la dieta, soprattutto con il consumo di carne e pesce. L'integrazione di creatina può aumentare le riserve muscolari di questa sostanza, e quindi migliorare la capacità di sostenere sforzi brevi e intensi, come il sollevamento pesi, lo sprint, il salto e il lancio. Inoltre, la creatina può favorire l'aumento della massa magra, la riduzione della fatica, il recupero tra le serie e tra gli allenamenti, e la prevenzione degli infortuni. 

Gli amminoacidi sono i componenti delle proteine, ovvero le molecole che costituiscono la maggior parte della struttura e della funzione dei muscoli e di altri tessuti. Gli amminoacidi possono essere essenziali, ovvero non prodotti dal corpo e quindi da assumere con la dieta, o non essenziali, ovvero prodotti dal corpo a partire da altre fonti. Gli amminoacidi essenziali sono nove, tra questi la leucina, l'isoleucina e la valina sono detti amminoacidi ramificati, o BCAA, e hanno un ruolo particolare nel metabolismo muscolare. L'integrazione di amminoacidi, sia essenziali che non essenziali, può avere diversi effetti positivi sugli sportivi, come stimolare la sintesi proteica, ovvero la formazione di nuove proteine muscolari, ridurre il catabolismo, ovvero la degradazione delle proteine muscolari, favorire il recupero, il riparo e la crescita dei muscoli, contrastare la fatica, il dolore e l'infiammazione, migliorare il sistema immunitario, l'umore e il sonno, e regolare il bilancio idrico ed elettrolitico.

Le proteine sono le molecole formate dalla combinazione di vari amminoacidi, che svolgono numerose funzioni nel corpo, come la costruzione, il mantenimento e il riparo dei tessuti, il trasporto e il deposito di sostanze, la regolazione di processi metabolici, la difesa da agenti patogeni, e la produzione di energia. Le proteine possono essere di origine animale, come la carne, il pesce, le uova, il latte e i suoi derivati, o di origine vegetale, come i legumi, i cereali, i semi e i frutti oleosi. Le proteine animali sono generalmente più complete e digeribili di quelle vegetali, ma queste ultime possono essere combinate tra loro per ottenere un profilo amminoacidico adeguato. L'integrazione di proteine può essere utile per gli sportivi, soprattutto per quelli che praticano attività di forza e di potenza, perché può aumentare l'apporto di amminoacidi essenziali, stimolare la sintesi proteica, favorire l'aumento della massa magra, ridurre il catabolismo, migliorare la prestazione, il recupero e il benessere.

La glutammina è un amminoacido non essenziale, ovvero prodotto dal corpo, ma che in alcune situazioni di stress fisico o mentale può diventare condizionatamente essenziale, ovvero richiedere un apporto supplementare. La glutammina è il più abbondante amminoacido nel sangue e nei muscoli, dove svolge diverse funzioni, come il trasporto di azoto, il mantenimento dell'equilibrio acido-base, la produzione di energia, la sintesi di altre molecole, la regolazione della funzione immunitaria e intestinale, e la prevenzione del catabolismo. L'integrazione di glutammina può essere vantaggiosa per gli sportivi, soprattutto per quelli che praticano attività di resistenza e di endurance, perché può aiutare a preservare le riserve di glicogeno, a ridurre l'accumulo di acido lattico, a favorire il recupero, a prevenire le infezioni, a migliorare la salute intestinale, e a sostenere il sistema nervoso. 

Prima di assumere qualsiasi integratore, occorre sempre prima consultare un medico, un nutrizionista o un preparatore atletico qualificato, che possa valutare la situazione specifica e fornire consigli personalizzati, senza dimenticare che gli integratori non sono sostituti di una dieta equilibrata e variata, e di uno stile di vita sano e attivo.

RAVENNAGYM

Via Della Merenda, 12
Fornace Zarattini (RA)

ARGENTAGYM

Via Pier Luigi Nervi, 4/a
Argenta (FE)
Copyright 2024 GymH24 - GYMH24 s.r.l. - via Della Merenda, 12/A 48124 Ravenna (RA) - P.IVA 02646600391 - Privacy Policy